Somministrazione temporanea di alimenti e bevande

Somministrazione temporanea di alimenti e bevande

Ufficio: SUAP
Referente: Federica Bianchi, Fabiola Salvestrini, Stefania Bucelli
Responsabile: Vincenzo Massaro
Indirizzo: via Togliatti, 45
Tel: 05584527 264-258-247
E-mail: suap@uc-mugello.fi.it
Orario di apertura: Lun-Mar-Ven 9-13

Descrizione

L'attività di somministrazione di alimenti e bevande è temporanea quando è svolta in occasione di sagre, fiere, manifestazioni a carattere religioso, culturale, tradizionale, politico, sindacale, sportivo o di eventi locali straordinari e di eventi e manifestazioni organizzate da enti del terzo settore, ai sensi dell'articolo 70, del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117. (Art. 52 c. 1 della L.R. 62 del 23 Novembre 2018).

Fatta eccezione per le sagre, la somministrazione di alimenti e bevande non deve costituire la regione esclusiva degli eventi di cui sopra.

Non può avere durata superiore a 10 giorni consecutivi, ad eccezione delle manifestazioni a carattere politico, sindacale, sportivo, religioso o organizzate dalle associazioni di promozione sociale, pro loco o da soggetti che abbiano ottenuto la concessione di suolo pubblico previo esperimento di procedure di evidenza pubblica.

Modalità di richiesta

L'attività di somministrazione temporanea è soggetta a:

  • presentazione della SCIA da inviare tramite portale STAR, Codice attività 56.401R, al SUAP dell'Unione Montana del Mugello e non può essere affidata in gestione a soggetti diversi dagli organizzatori.
  • a notifica sanitaria ai sensi del reg. (CE) n. 852/2004, che potrà essere presentata contestualmente alla SCIA sul portale STAR, attivando l'Endoprocedimento ASL 90.


Secondo quanto stabilito dgli accordi in Conferenza Unificata del 4 Maggio 2017 e del 6 Luglio 2017, in caso di manifestazioni collettive, a scopo espositivo o commerciale, alle quali partecipano più OSA già “registrati” ai sensi del Reg. 852/2004/CE o “riconosciuti” ai sensi del Reg. 853/2004/CE, sul modulo di Notifica Sanitaria dovrà essere barrata la voce Commercio ambulante. In questi casi viene presentata una unica notifica da parte dell’ente o soggetto organizzatore che provvede altresì al versamento della tariffa sanitaria di cui al tariffario regionale dei dipartimenti della prevenzione, da considerarsi come corresponsione omnicomprensiva per tutti gli operatori partecipanti. Non sono tenuti alla notifica i singoli operatori partecipanti, i quali però, in sede di controllo ufficiale, devono esibire la documentazione inerente la registrazione o il riconoscimento CE in loro possesso. La notifica di avvio attività presentata da parte dell’ente o soggetto organizzatore dell’evento non solleva comunque i singoli operatori partecipanti dalle responsabilitàconnesse ai propri requisiti e alla gestione delle proprie procedure di igiene e autocontrollo durante la manifestazione.

E' inoltre possibile comunicare l'aggiornamento del periodo di svolgimento dell'attività di ristorazione pubblica in una manifestazione temporanea già registrata con procedente notifica sanitaria, tramite STAR, Codice attività 56.401R/Altri adempimenti amministrativi/Endoprocedimento ASL 95.

Requisiti del richiedente

  • Possesso dei requisiti di onorabilità di cui all'Art. 11 c. 1 della L.R. 62 del 23 Novembre 2018, fatto salvo quanto previsto per gli Enti del Terzo settore, ai sensi dell'art. 70 c. 2 del D.Lgs. n. 117 del 03/07/2017.

Documentazione da presentare

  • La modulistica è presente sul portale STAR.

Costi

  • DIRITTI SUAP*: € 50,00 (€ 30,00 per la SCIA e € 20,00 per la notifica sanitaria)

*non dovuti per i soggetti di cui al tariffario SUAP
Non sono dovuti Diritti SUAP per la comunicazione relativa all' aggiornamento del periodo di svolgimento dell'attività di ristorazione pubblica in una manifestazione temporanea già registrata.

  • DIRITTI ASL: consultare il relativo tariffario, sulla relativa pagina

Attenzione: in caso di presentazione di un' unica Notifica Sanitaria per manifestazioni collettive, a scopo espositivo o commerciale, gli oneri ASL previsti sono pari a € 50,00.

Tempi

L'inizio dell'attività può essere contestuale all'invio della comunicazione.

Normativa di riferimento

  • Legge Regionale Toscana n. 62 del 23 Novembre 2018 “Codice del Commercio”.
  • Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari.

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *