Il Mugello alla BIT di Milano cala la carta di “Toscana dei Medici”

Il territorio si presenta domani all'interno degli spazi della Toscana

 

Anche il Mugello alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) a Milano. Il territorio è presente alla prestigiosa fiera all'interno dello stand Toscana (Padiglione 3) e si presenta nella suggestiva ed evocativa veste di “terra dei Medici”.
A rappresentarlo l'Unione dei Comuni, che tramite l'assessorato e l'ufficio turistico ha coordinato e gestito la partecipazione come Ambito Turistico Ottimale con Toscana Promozione Turistica. La presentazione di “Mugello, la Toscana dei Medici” è in programma domani, martedì 11 febbraio, alle ore 11 nello spazio della Toscana (Padiglione 3). Saranno presenti il presidente dell'Unione dei Comuni, sindaco di Palazzuolo sul Senio, Gian Piero Philip Moschetti e l'assessore al Turismo, sindaco di Scarperia e San Piero, Federico Ignesti, oltre al sindaco di Vicchio Filippo Carlà Campa.
“Il territorio non ha voluto mancare a questo importante e prestigioso appuntamento internazionale dedicato al turismo - sottolineano il presidente e l'assessore al Turismo dell'Unione dei Comuni Mugello, Gian Piero Philip Moschetti e Federico Ignesti - e siamo quindi presenti con un biglietto da visita sicuramente evocativo come quello di terra d'origine della famiglia dei Medici. I segni di quella gloriosa storia sono ancora ben visibili in un contesto ambientale di pregio, Toscana autentica, che si distingue per storia, arte, tradizione, buon cibo e produzioni artigianali e agroalimentari d'eccellenza, natura, sport e relax. Un territorio che stupisce, per vivere un'esperienza indimenticabile”.
Il Mugello è terra di storia e cultura: terra di origine della famiglia dei Medici ma anche di Giotto, Beato Angelico e Dino Campana, e conta 102 chiese, 70 ville e castelli, 13 musei locali raccolti in un sistema museale, 4 siti archeologici, 3 siti Unesco e 2 Borghi più Belli d'Italia, un itinerario Liberty. L'offerta ricettiva è composta da 197 strutture ricettive, 87 agriturismi, 110 locazioni turistiche e 11 rifugi. E le eccellenze non mancano, con un paniere di prodotti Igp/Dop, tra cui il marrone, produzioni biologiche e prodotti di qualità come il latte, la carne e il farro, oltre a prodotti tipici come il prelibato tortello di patate. Si distinguono per mix di tradizione e innovazione lavorazioni artigianali d'eccellenza come i ferri taglienti, la pietra serena e la ceramica. Natura fa rima con sport e relax, con l'Autodromo internazionale, 15 eventi sportivi internazionali, il lago di Bilancino, il cammino d'Italia 'La Via degli Dei', un'oasi naturalistica e 110.000 ettari di parchi forestali, un prestigioso campo da golf, il distretto cicloturistico e più di 2.000 km di percorsi escursionistici. E durante l'anno si svolgono oltre 100 eventi.
Insomma, il Mugello è una destinazione adatta a ogni viaggiatore. Un territorio che affascina e non smette mai di stupire.


(breve presentazione)

Mugello, la Toscana dei Medici

Terra che affascina e conquista, il Mugello. Terra toscana, terra appenninica, bella e intima, dai crinali coperti da estesi, verdi boschi di faggio, castagno e quercio, accarezzata da dolci colline a valle, in uno splendido mosaico di colori. Questa è la terra della famiglia Medici, che qui ha avuto le sue origini nel XIII secolo e i suoi primi possedimenti, come il Castello del Trebbio e la Villa di Cafaggiolo - luogo a cui era particolarmente affezionato Lorenzo il Magnifico -, che oggi fanno parte del patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco.
Costellato di borghi caratteristici, scorci da cartolina, fattorie e botteghe artigiane, angolo verde della Toscana, a metà strada tra Firenze e Bologna. Così si presenta il Mugello, terra che si distingue per storia, arte, tradizione, buon cibo e produzioni artigianali e agroalimentari d'eccellenza, natura, sport e relax. E che ha dato i natali a grandi, illustri artisti come Giotto, Beato Angelico, Dino Campana.
Esaltano la gastronomia locale prodotti di qualità e piatti tipici. Come il tortello di patate, la cui bontà era apprezzata e decantata già nel Rinascimento e dallo stesso Lorenzo Il Magnifico.
Terra dei Medici, Toscana autentica... questo è il Mugello.

Ultimo aggiornamento: Mer, 12/02/2020 - 12:34