Autorizzazioni allo scarico di acque reflue domestiche ed assimilate fuori pubblica fognatura

Autorizzazioni allo scarico di acque reflue domestiche ed assimilate fuori pubblica fognatura

Ufficio: Ufficio Ambiente Intercomunale (U.A.I.)
Referente: Nicola Genovese
Responsabile: Vincenzo Massaro
Indirizzo: via P. Togliatti, 45
Tel: 05584527245-220
Orario di apertura: Lunedì, mercoledì e venerdì: 9.00 - 13.30 | Martedi e giovedi: 9.00 - 13.30 e 14.30 - 17.00

Descrizione

Autorizzazione da richiedere qualora non sia possibile allacciarsi alla pubblica fognatura per ragioni giustificate e obiettive.

Modalità di richiesta

La richiesta di autorizzazione agli scarichi di acque reflue domestiche ed assimilati a domestici dovrà essere presentata secondo le procedure ed utilizzando l'apposita modulistica. La richiesta deve essere presentata in formato digitale esclusivamente tramite il portale dedicato accessibile al seguente indirizzo:

Requisiti del richiedente

Proprietari di insediamenti domestici e scarichi di attività produttive assimilabili a domestici ed imprese assimilate a domestico impossibilitati ad allacciarsi alla pubblica fognatura per ragioni giustificate e obiettive ricadenti nei Comuni dell'Unione.

Documentazione da presentare

Per la domanda di autorizzazione allo scarico fuori pubblica fognatura:

  • Modulo A Richiesta di Autorizzazione allo scarico

  • Modulo B Richiesta di Autorizzazione allo scarico richiedente aggiuntivo

  • Modulo C Modifica titolare autirizzazione

  • Modulo D Rinnovo autorizzazione

Allegati necessari:

  • Relazione tecnica

  • Planimetria ubicazione scarico

  • Planimetria catastale con rappresentazione del sistema di scarico

  • Attestazione pagamento diritti di istruttoria

  • Relazione geologica

  • Dichiarazione di area non servita da pubblica fognatura

  • Relazione tecnica integrativa per assimilati a domestico

Costi

Versamento di Euro 50,00 con causale "Diritti istruttori scarichi idrici non in fognatura" tramite uno dei canali sotto elencati.

Marca da bollo da Euro 16,00 sia per la domanda che per l'atto autorizzatorio (X)

  • Tesoreria:  questo è il codice IBAN da utilizzare: IT52T0616037750100000300006 acceso presso Banca CR Firenze - Gruppo Intesa San Paolo - Agenzia di Borgo San Lorenzo intestato a: Unione Montana dei Comuni del Mugello
  •  

Tempi

Il procedimento avrà conclusione entro 60 giorni dalla presentazione dell'istanza.

Informazioni

  • La domanda di autorizzazione allo scarico fuori da pubblica fognatura, di insediamenti esistenti che sono dotati di impianti di depurazione conformi a quanto previsto dalla Legge Regionale 20/2006 e Regolamento Regionale 46/R/08, va presentata all'U.A.I.
    La domanda di autorizzazione allo scarico fuori dalla pubblica fognatura, di insediamenti esistenti per i quali è necessario effettuare lavori di adeguamento degli impianti di trattamento degli scarichi che comportano l' attivazione di una procedura edilizia, va presentata all'U.A.I., prima della procedura edilizia alla quale dovrà essere allegata l' autorizzazione.

  • Per ogni variazione, successiva al rilascio dell'autorizzazione, che comporti modifiche quali-quantitative dello scarico rispetto a quello autorizzato deve essere richiesta una nuova autorizzazione allo scarico.

  • Qualora le variazioni non comportino modifiche quali-quantitative dello scarico, deve essere effettuata specifica comunicazione all'U.A.I.

  • In caso di più proprietari per un unico scarico:
    qualora vi siano più proprietari che utilizzano un unico scarico la domanda deve essere presentata a nome di tutti e da tutti firmata. A tal scopo la domanda va presentata da un proprietario che funge da referente primario per l'Amministrazione e completata con i dati personali degli altri proprietari e le rispettive firme allegando una copia del modulo aggiuntivo appositamente predisposto per ognuno di essi.

  • Nel caso di richiesta con numero di abitanti equivalenti maggiore di 100 è necessario il parere di ARPAT con il pagamento dei relativi oneri istruttori.

Normativa di riferimento

  • Decreto legislativo n° 152 del 3 Aprile 2006 e successive modifiche ed integrazioni "Norme in materia ambientale" e successive modifiche ed integrazioni;
  • Legge Regionale n° 20 del 31 Maggio 2006 "Norme per la tutela delle acque dall' inquinamento" così come modificata dalla L.R. n. 50 del 10 ottobre 2011;
  • DPGR n. 46/R dell’8 settembre 2008 "Regolamento di attuazione dell’art 13 della L.R. 31 maggio 2006 n. 20" così come modificato dal DPGR 76R del 17 dicembre 2012;
  • Regolamento dell'Unione per "Disciplina degli scarichi di acque reflue domestiche in aree non servite da fognature" approvato con Delibera del Consiglio dell'Unione n. 23 del 29 luglio 2016

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *