Vincolo Idrogeologico in relazione agli interventi a carattere urbanistico-edilizio

Vincolo Idrogeologico in relazione agli interventi a carattere urbanistico-edilizio

Ufficio: Ufficio Ambiente Intercomunale (U.A.I.)
Referente: Stefano Roccabianca
Responsabile: Vincenzo Massaro
Indirizzo: via P. Togliatti, 45
Tel: 05584527220-245
Orario di apertura: Lunedì, mercoledì e venerdì: 9.00 - 13.30 | Martedi e giovedi: 9.00 - 13.30 e 14.30 - 17.00

Descrizione

I proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili ed aree ricadenti in zone sottoposte a Vincolo Idrogeologico di cui al. R.D. 3267/1923 che intendo effettuare trasformazioni della destinazione d’uso dei terreni attuata a seguito della realizzazione di opere, nonché all’esecuzione di ogni intervento costruttivo o movimento di terra che possa alterare la stabilità dei terreni e la regimazione delle acque, non connesse alla coltivazione agricola, devono ottenere il preventivo atto di assenso.

Modalità di richiesta

La richiesta di autorizzazione/dichiarazione ai fini del vincolo idrogeologico dovrà essere presentata secondo le procedure ed utilizzando l' apposita modulistica.

Tutta la documentazione inviata deve essere firmata digitalmente, ovvero di regola avere il formato "p7m". La procura speciale deve sempre essere allegata per ogni procedimento attivato.

Nel caso in cui la domanda sia stata firmata in originale cartaceo e successivamente acquisita in formato .pdf, deve essere comunque firmata digitalmente.

Requisiti del richiedente

Essere proprietario (o avente titolo ) dell'immobile/area oggetto dell'intervento.

Documentazione da presentare

Per la domanda di autorizzazione “Modello 1 - Richiesta di autorizzazione ai fini del vincolo  idrogeologico”

Per la Dichiarazione di Inizio Lavori dovrà essere utilizzato il “Modello 2 - Dichiarazione ai fini del vincolo idrogeologico”

Allegati necessari:

  • Corografia a scala 1:10.000 con indicato il luogo dell’intervento
  • Planimetria catastale in scala 1:2000 con indicato il perimetro dell’intervento
  • Documentazione fotografica firmata e datata con planimetria indicante i punti di scatto
  • Relazione tecnica
  • Elaborati relativi allo stato attuale, allo stato modificato, allo stato sovrapposto
  • Progetto esecutivo delle opere di fondazione e di quelle di contenimento e consolidamento del terreno, corredato di relazione tecnica relativa alle fasi di cantiere, in cui siano illustrate, anche in apposite planimetrie e sezioni relative alle varie fasi, la successione temporale e le modalità di realizzazione dei lavori, con particolare riferimento agli scavi e riporti di terreno ed alle opere di contenimento e di consolidamento del terreno, indicando, altresì, il luogo di destinazione dei materiali di risulta (art. 77 del Regolamento Forestale n. 48/R del 08/08/03)
  • Relazione geologica e geotecnica nei casi previsti ed in conformità a quanto indicato dal Regolamento Forestale D.P.G.R. 8/8/03 n.48/R con indicazione della classe di pericolosità dell’area nella quale si prevede l’intervento, ed eventualmente la classe di fattibilità come definita negli atti di pianificazione e governo del territorio comunale.
  • Planimetria regimazione acque superficiali.

Costi

Richiesta di autorizzazione € 150,00

Dichiarazione inizio Lavori € 100,00

  • Tesoreria:  questo è il codice IBAN da utilizzare: IT52T0616037750100000300006 acceso presso Banca CR Firenze - Gruppo Intesa San Paolo - Agenzia di Borgo San Lorenzo intestato a: Unione Montana dei Comuni del Mugello

Tempi

La Dichiarazione di inizio lavori acquista efficacia decorsi 20 gg. dal deposito, salvo diversa comunicazione.

Per l'autorizzazione il termine fissato per il rilascio è di 45 gg, a partire dalla data di ricevimento della documentazione completa

Informazioni

Validità dei titoli: La validità massima temporale per le autorizzazioni è fissata in 5 anni, mentre per le Dichiarazioni di Inizio Lavori è di tre anni dalla data di deposito. Per il completamento di opere o lavori per i quali è scaduta la validità temporale dell'autorizzazione,comporta la presentazione di una nuova richiesta con la procedura prevista per le nuove pratiche autorizzative. Per opere soggette a Dichiarazioni di Inizio Lavori la cui validità risulti scaduta deve essere depositata una nuova dichiarazione.

Proroga: La validità temporale delle autorizzazioni può essere prorogata a seguito di motivata istanza, da inoltrare almeno 60 gg. prima della scadenza, utilizzando la modulistica appositamente predisposta e scaricabile da questa pagina.

Varianti: Quando si rendano necessarie varianti a quanto depositato/autorizzato, gli interessati devono depositare/acquisire nuovo titolo abilitativo che tenga conto delle opere da variare.

Normativa di riferimento

  • L.R. 21.03. 2000 n. 39 (Legge Forestale della Toscana) e ss.mm.ii.
  • D.P.G.R. 08.08.2003 n. 48/R (Regolamento Forestale della Toscana.) e ss.mm.ii.
  • Regolamento “Vincolo Idrogeologico - Funzioni in materia di tutela del territorio per interventi di carattere urbanistico ed edilizio approvato” con Delibera di Consiglio n. 21 del 29/07/2016.

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *