La Polizia municipale Unione Mugello fa il bilancio dell'attività 2020

Impegno particolarmente rivolto in servizi e controlli antiCovid

 

La Polizia Municipale Unione Mugello fa il bilancio dell'attività condotta nel 2020, che dalla primavera è stata rivolta particolarmente nell'emergenza Covid 19.

Il Comando della Struttura Unica è esercitato ogni anno a rotazione dai comandanti dei Distretti locali. Ne è stato il responsabile nel 2020 il comandante del Distretto Borgo San Lorenzo-Marradi-Palazzuolo sul Senio Marco Bambi, nel 2021 ne assume la responsabilità il comandante del Distretto Scarperia e San Piero Stefano Baldini. I successivi, i comandanti del Distretto Barberino di Mugello e del Distretto Vicchio-Dicomano, Paolo Baldini e Luca Poggiali.

 

In alto a destra il REPORT ATTIVITA' 2020

 

La Polizia Municipale Unione Mugello fa il bilancio dell'attività condotta nel 2020, che dalla primavera è stata rivolta particolarmente nell'emergenza Covid 19. Quest'anno però, nel rispetto delle restrizioni in vigore, non si è tenuta la consueta cerimonia in occasione di San Sebastiano per l'anniversario del Comando Struttura Unica, l'8°, con l'avvicendamento tra comandanti.
Il Comando della Struttura Unica è esercitato ogni anno a rotazione dai comandanti dei Distretti locali. Ne è stato il responsabile nel 2020 il comandante del Distretto Borgo San Lorenzo-Marradi-Palazzuolo sul Senio Marco Bambi, nel 2021 ne assume la responsabilità il comandante del Distretto Scarperia e San Piero Stefano Baldini. I successivi, i comandanti del Distretto Barberino di Mugello e del Distretto Vicchio-Dicomano, Paolo Baldini e Luca Poggiali.
Nell'emergenza Covid la Polizia Municipale Unione Mugello ha svolto sia servizi di specifica competenza sia incarichi integrati con altre forze di polizia, disposti da Prefetto e Questore, diretti alla prevenzione e al controllo di persone e attività ai fini del contenimento della diffusione epidemiologica. Dal marzo dello scorso anno tutti i Distretti sono stati impegnati singolarmente o in modo collegiale ad effettuare posti di blocco, controllo delle autocertificazioni, chiusura delle strade, sorveglianza delle strade e piazze, anche in orali serali e festivi, oltre che in un permanente servizio di informazioni e chiarimenti a cittadini e aziende sulle misure anticovid previste dalle numerose disposizioni nazionali e regionali emanate: in totale sono stati effetuati 495 servizi di ordine pubblico, con 5.129 persone controllate e 264 esercizi commerciali controllati, 102 verbali elevati.
Nonostante una parziale contrazione dei servizi ordinari conseguente all'impegno sull'emergenza Covid, nell'attività di polizia stradale sono state elevate 9.886 sanzioni, delle quali 252 per eccesso di velocità, 47 per mancanza di copertura assicurativa e 98 per omessa revisione, 3 per guida in stato di ebbrezza, 34 relative a cinture di sicurezza e 45 per distrazioni alla guida (tra cui uso del cellulare), con 1.732 punti patente decurtati. Ancora, sono stati controllati 6.046 veicoli, e di questi 41 sottoposti a sequestro e 8 a fermo, 47 sospesi dalla circolazione mentre sono state ritirate/sospese 14 patenti e ritirate 7 carte di circolazione. E tramite il sistema di videosorveglianza territoriale integrato (17 postazioni, 31 telecamere) si è effettuato un controllo medio di circa 102.500 transiti veicolari al giorno. Dei 182 incidenti stradali rilevati direttamente dalla Polizia Municipale 95 si sono verificati all’interno dei centri abitati e 87 fuori - 17 su strade statali, 52 su strade provinciali e 18 su strade comunali o locali -: 89 con soli danni, 92 con feriti, uno mortale. In attività di polizia urbana e amministrativa sono state accertate 219 violazioni, 68 di queste per tutela ambientale (anche con l'auslio dei 21 apparecchi di videosorveglianza), mentre nei cantieri edili sono stati condotti 41 controlli elevando per violazioni 23 sanzioni amministrative e 10 penali. In attività di polizia giudiziaria, si sono accertati 71 reati, con 4 sequestri, e si sono eseguiti 162 procedimenti delegati dall'Autorità Giudiziaria. Dalla centrale operativa sono state gestite ben 10.864 richieste d'intervento. E inoltre si sono gestite 698 denunce di cessioni fabbricati e 19 per infortuni sul lavoro, 1.883 informative anagrafiche, 295 pratiche per occupazione di suolo pubblico, 22 per oggetti smarriti e 868 ordinanze di modifica alla circolazione stradale. Con l'Ufficio mobile sono stati effettuati 326 servizi nelle frazioni, 813 quelli con pattuglie a piedi nei centri storici. Collaborazioni in attività di controllo e servizi sono state attuate con Carabinieri, Polizia Stradale, Guardia di Finanza, Carabinieri Forestali, Vigili del Fuoco, Polizia provinciale, Ufficio Associato di Protezione civile Mugello, oltre che con associazione Carabinieri in congedo, associazione Alpini, Auser, Misericordie e Anpas.
“Con un impegno costante la Polizia municipale è presente sulle nostre strade, nei centri urbani e nelle frazioni. In questi mesi è stata fortemente impegnata nell'emergenza Covid. A tutto il personale il ringraziamento per il lavoro svolto”, sottolinea il presidente dell'Unione montana dei Comuni del Mugello Philip Gian Piero Moschetti: “Da parte nostra siamo concentrati nel progetto di riorganizzazione del servizio, con l'obiettivo di farlo crescere ulteriormente”.

Ultimo aggiornamento: Gio, 21/01/2021 - 17:19