Mugello “nel segno di Dante” al TTG di Rimini

Pubblicato Giovedì, 15 Ottobre 2020
Data di scadenza Giovedì, 15 Ottobre 2020

Il territorio presenta un'esperienza di viaggio unica

 

Nello spazio della Toscana, il Mugello con Toscana Promozione Turistica, si è presentato al TTG Travel Experience 2020 che si svolge a Rimini, proponendo un'esperienza turistica di viaggio “sulle tracce di Dante”. Un'esperienza che parte dai luoghi e dalla vicenda storica del Sommo Poeta e conduce alla scoperta di bellezze ambientali, storico-artistiche e architettoniche; di artigianato di qualità e tradizioni; di prodotti tipici ed eccellenze; di chiese e musei che custodiscono pregiate opere d'arte; dei luoghi dei Medici e di famosi artisti quali Giotto, Beato Angelico e Andrea del Castagno; del poeta 'maudit' Dino Campana. Il Mugello offre poi magnifici parchi e foreste, attraversati dalla “Via degli Dei”, oltre a quello che per molti appassionati sportivi è uno dei più affascinanti circuiti del mondo.
A introdurre il consigliere delegato al Turismo della Città metropolitana di Firenze e amministratore mugellano Tommaso Triberti.
La presentazione è stata curata dall'Ufficio Turismo dell'Unione dei Comuni Mugello.

 

Terra che affascina e conquista, il Mugello.
Terra toscana, appenninica, bella e intima, dai crinali coperti da estesi boschi di faggio, castagno e quercia, accarezzata da dolci colline a valle, in uno splendido mosaico di colori.
Terra di confine tra Toscana e Romagna, che fu attraversata da Dante Alighieri nel suo errante viaggio dopo l'esilio di Firenze; viaggio che ogni turista e visitatore può compiere anche oggi, a piedi o in treno, alla scoperta di questo splendido territorio toccando i luoghi legati al Sommo Poeta. Un turismo slow per una piena immersione nella natura e nella cultura visitando San Godenzo, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Palazzuolo sul Senio e Marradi nel Mugello, proseguendo con Faenza, Brisighella e Ravenna con il loro patrimonio di monumenti, tradizione, identità ed enogastronomia. Un’esperienza turistica unica, tra antichi palazzi, pievi romaniche, piccoli borghi, musei e biblioteche, botteghe artigiane, natura incontaminata, viaggiando sul treno che collega Faenza a Firenze via Marradi, oppure pedalando in sella a una bici lungo l’antica Via Faentina, o ancora percorrendo a piedi uno dei tanti itinerari trekking tra i territori di Ravenna e Firenze.

 

Ultimo aggiornamento: Gio, 15/10/2020 - 12:21