Poltrone, mobili e materassi abbandonati nel fosso, Unione Comuni e Alia rimuovono tutto

Pubblicato Sabato, 22 Maggio 2021
Data di scadenza Sabato, 22 Maggio 2021

 

Da segnalazione di un cittadino, sopralluogo della Polizia municipale e intervento di Ufficio Bonifica e gestore rifiuti

 

Era diventato una discarica a cielo aperto il fosso di Panicale in località Salaiole, nel comune di Borgo San Lorenzo: poltrone logore e sedie, vecchi materassi e reti letto, parti di mobilia rovinata, vetri e altri materiali ingombranti. Un cumulo di rifiuti che qualche furbetto aveva abbandonato nel fosso e che stava ostruendo il regolare deflusso delle acque. Ora tutto questo non c'è più.
Dopo la segnalazione di un cittadino e il sopralluogo effettuato dalla Polizia municipale Unione Mugello-Distretto Borgo, è stato organizzato un intervento congiunto tra l'Ufficio Bonifica dell'Unione dei Comuni del Mugello (a cui compete la manutenzione del reticolo idraulico) e il gestore dei servizi ambientali Alia. E in poco tempo tutti i rifiuti ingombranti sono stati rimossi con un mezzo meccanico e avviati allo smaltimento.
“Un rapido intervento che ha permesso di eliminare una discarica abusiva, che non solo inquinava l'ambiente ma metteva a rischio il deflusso del torrente - sottolineano il presidente e l'assessore alla Bonifica dell'Unione dei Comuni del Mugello Philip Gian Piero Moschetti e Paolo Omoboni -. E questo tramite una efficace collaborazione tra Polizia municipale, Ufficio Bonifica e Alia, oltre che l'attenzione civica di un cittadino, che ringraziamo. La lotta all'abbandono dei rifiuti e il degrado ambientale è costante e su questo malcostume non abbassiamo la guardia”.

Ultimo aggiornamento: Gio, 03/06/2021 - 16:26