Territorio e prodotti d'eccellenza, Mugello in primo piano

A Borgo San Lorenzo amministratori, aziende, esperti e tecnici a confronto

 

“Il Mugello si esprime e si distingue per la volontà di innovare nella tradizione, puntando sulla qualità. Lo fanno ogni giorno agricoltori, allevatori, produttori. Questa è 'La tradizione agricola del Mugello' con le sue eccellenze, questo è il nostro territorio: cuore, volontà capacità. E questo sforzo, uno sforzo di crescita, l'Unione dei Comuni lo sostiene”. Lo ha affermato il presidente dell'Unione dei Comuni del Mugello Gian Piero Philip Moschetti in apertura dell'iniziativa "La tradizione agricola del Mugello. La promozione e la valorizzazione delle produzioni locali e dei territori" che si è tenuta stamani a Villa Pecori Giraldi, a Borgo San Lorenzo. Un'iniziativa promossa da Anci Toscana e Accademia dei Georgofili con il patrocinio di Unicoop Firenze e la collaborazione di Unione dei Comuni Mugello e Comune di Borgo San Lorenzo.
In primo piano le produzioni locali e il territorio - castagne, carni bovine, latte, miele, pane, il biologico -, con amministratori, aziende, esperti e tecnici a confronto.
“Bisogna fare un passo in più, tutti quanti, nella valorizzazione e commercializzazione delle nostre produzioni di alta qualità, genuinità e salubrità, delle nostre eccellenze - ha evidenziato l'assessore all'Agricoltura Federico Ignesti -. L'enograstronomia è un elemento di richiamo nella promozione del territorio e del turismo. Noi ci sappiamo distinguere, però serve ancora di più un lavoro unitario, di tutti i soggetti del territorio. E anche la grande distribuzione, in questo senso, può giocare un forte ruolo”.
Numerosi gli interventi susseguitisi nel corso della mattina. Ha concluso i lavori l'assessore regionale all'Agricoltura Marco Remaschi.

Ultimo aggiornamento: Mer, 04/03/2020 - 10:28